Le due migliori società quotate del settore agricolo

Concludo l’analisi delle top 10 migliori società del settore agricolo, analizzando le prime due posizioni:

Miglior titolo agricolo 2:

Caterpillar (CAT )

Caterpillar è un produttore di macchine per il movimento terra, recentemente emersa da un paio d’anni molto difficili, caratterizzati dal calo dei prezzi del petrolio, del gas e dei metalli preziosi, a cui Caterpillar è molto esposta.

Dal 2014-2016, le vendite del segmento costruzioni della Caterpillar sono diminuite del 24%. In risposta, Caterpillar ha avviato un’importante ristrutturazione, che le ha permesso di tagliare diversi miliardi di dollari dalla sua struttura dei costi. Questo ha aiutato l’azienda a tornare alla più recente crescita degli utili.

Lo slancio positivo è continuato 2018. Nel trimestre più recente, le vendite di Caterpillar sono aumentate del 24%, mentre gli utili rettificati per azione sono quasi raddoppiati. La società sta premiando gli azionisti con forti rendimenti di cassa. Nel secondo trimestre, Caterpillar ha riacquistato 750 milioni di dollari di azioni e ha aumentato il suo dividendo del 10%.

C’è il potenziale per una crescita continua negli anni a venire. L’aumento della popolazione mondiale dovrebbe essere accompagnato da una maggiore urbanizzazione. Entro il 2040, Caterpillar stima che il 65% della popolazione mondiale vivrà in città, rispetto all’attuale 55%. Il corrispondente fabbisogno di investimenti infrastrutturali dovrebbe alimentare la crescente domanda di macchinari pesanti Caterpillar.

Caterpillar ha un dividend yield dell’1,8% e un dividend payout ratio previsto per il 2018 pari al 30%. La distribuzione di appena la metà degli utili annui per azione lascia ampio spazio a tassi di crescita dei dividendi elevati.

 

Miglior titolo agricolo  1:

Deere & Company (DE)

La Deere & Company è al primo posto nella lista dei migliori titoli agricoli, perché ha il mix ottimale di crescita, valore e dividendi. Deere sta per beneficiare delle principali tendenze globali – in particolare, la crescita della popolazione e la crescente domanda di cibo. Deere opera nei settori agricolo,  minerario, costruzioni e selvicoltura.

Gli ultimi anni sono stati difficili per Deere, in quanto l’azienda ha dovuto affrontare una grave recessione del settore. Un forte e prolungato calo dei prezzi delle materie prime agricole ha determinato un calo dei redditi agricoli in tutto il mondo. Ciò, a sua volta, ha indebolito la domanda di attrezzature agricole, in quanto gli agricoltori hanno rinviato o annullato gli ordini di nuove attrezzature.

Fortunatamente, Deere è riuscita ad affrontare con successo il difficile clima con un’attenzione particolare al controllo dei costi. Questo ha permesso di mantenere la redditività, anche durante la crisi del settore. Ora che i prezzi delle materie prime agricole si sono ripresi, Deere è tornata ad una crescita impressionante. Ad esempio, le vendite di attrezzature sono aumentate del 36% nell’ultimo trimestre, che ha anche stabilito un record di utili per azione. Le vendite nette a livello mondiale sono aumentate del 29% nei primi tre trimestri del 2018.

Il fatturato netto e i ricavi dovrebbero aumentare di circa il 26% per l’esercizio 2018. L’azienda prevede inoltre un utile netto di circa 2,36 miliardi di dollari. Deere è solidamente redditizia, il che le consente di restituire ogni anno agli azionisti denaro contante attraverso dividendi e riacquisti di azioni. Dal 2004, Deere ha utilizzato 16,8 miliardi di dollari per il riacquisto di azioni, il che ha ridotto il numero di azioni del 35%. Ha inoltre aumentato il suo dividendo del 146% in questo periodo di 14 anni. Il rendimento attuale dei dividendi è dell’1,8%.

Deere genera un flusso di cassa sufficiente a premiare gli azionisti con dividendi e riacquisti di azioni, investendo anche nella crescita futura. Lo scorso anno Deere ha investito quasi 2 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo, per innovare nuovi prodotti. L’azienda ha inoltre acquisito il Wirtgen Group per 5,3 miliardi di dollari, che è stata la più grande acquisizione nella storia dell’azienda. Wirtgen è uno dei principali produttori di macchine per la costruzione stradale, che amplierà e diversificherà il segmento Construction & Forestry di Deere.

Deere ha un bilancio solido, un eccellente posizionamento del marchio e un chiaro percorso di crescita a lungo termine. Questi fattori fanno di Deere lo stock agricolo più interessante nell’attuale panorama finanziario.

 

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi